Parma, con la scusa della gomma bucata le apre la portiera rubandole la borsa: denunciato 51enne

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

I Carabinieri della Stazione di Parma Oltretorrente, al termine di una articolata attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà un 51enne italiano per il reato di furto con strappo.

I fatti risalgono ad alcuni giorni fa quando una 43enne residente a Parma, si è presentata presso la caserma carabinieri di strada Fonderie per denunciare il furto della borsetta.

La donna, ancora scossa dall’accaduto, denunciava che verso le precedenti ore 06.30, mentre si trovava all’interno del parcheggio di un supermercato in zona via Chiavari, veniva avvicinata da un uomo che dopo averle bussato al finestrino, con insistenza le faceva presente che la ruota posteriore destra della sua utilitaria era a terra.

La donna seppure aveva intuito che il comportamento dell’uomo era un po’ sopra le righe è scesa dall’auto per verificare.

 

Aspettando la resurrezione di Lenin, la Pasqua bolscevica (di Andrea Marsiletti)

 

Ma proprio nel moneto in cui ha tolto la cintura ed aperto lo sportello, ecco che l’uomo con mossa fulminea si avventava sulla sua borsetta, che in quel preciso momento temeva in mano. A nulla è valso il tentativo di stringerla fra le mani, perché l’azione dell’uomo è stata rapida e decisa. Avuta la borsa il malvivente si è allontanato in tutta fretta, salendo a bordo di un’auto e facendo perdere le proprie tracce.

Dopo essersi riavuta dallo shock ed aver fatto la conta dei danni, che oltre alla borsa comprendevano la perdita dei documenti e di 100 euro in contanti, la donna si è recata dai Carabinieri di Strada Fonderie ed ha sporto denuncia.

La donna, seppure presa alla sprovvista, ha fornito una descrizione piuttosto dettagliata del suo aggressore e del mezzo con cui è fuggito. in auto, riuscendo a fornire così una descrizione dettagliata del malfattore e del mezzo con il quale era fuggito.

Al resto ci hanno pensato i Carabinieri, che fin dalle prime informazioni assunte circa la dinamica dell’evento hanno circoscritto in un perimetro ben delineato i possibili responsabili.  

Questa volta ad indirizzare i Carabinieri nella giusta direzione non sono state le telecamere, di cui quella zona è sprovvista, ma la conoscenza di chi non è nuovo alla commissione di tali tipi di reato.

L’indagine questa volta è stata condotta alla vecchia maniera, analisi dell’evento e ricerca di testimoni e confronti con immagini fotografiche presenti negli archivi dell’Arma dei carabinieri.

Tessera dopo tessera il mosaico è stato composto e l’immagine restituita agli investigatori è stata quella dell’autore del furto, un 51enne italiano che anche nel recente passato si è reso protagonista di episodi analoghi.

Acquisiti tutti gli elementi probatori, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà all’A.G. parmigiana il 51enne perché ritenuto responsabile del reato di furto aggravato.

Comando Provinciale Carabinieri di Parma

SanMartino
lodi_maggio24
Casa Bambini
kaleidoscopio