Parma Family Card: estese le agevolazioni sugli abbonamenti Tep

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
30/03/2011
h.13.00

Fare crescere una città sempre più “a misura di famiglia”: una volontà, quella dell’Amministrazione comunale, che tocca tutti gli ambiti di vita delle famiglie di Parma, anche quello della mobilità e dei trasporti. Continua anche quest’anno la possibilità di beneficiare di prezzi scontati per l’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico urbano di Parma grazie alla Parma Family Card. E’ stata rinnovata, infatti, la convenzione tra Comune di Parma e Tep, con una sostanziale novità rispetto allo scorso anno: dal 2011, infatti, le agevolazioni sono estese anche alle oltre 12.700 famiglie di Parma che hanno un solo figlio minore di 26 anni a carico. A queste, infatti, dalla fine di aprile sarà estesa la possibilità di diventare titolari di Parma Family Card e di acquistare, quindi, abbonamenti urbani annuali ordinari e per studenti con uno sconto del 5% sulla tariffa piena.
Gli sconti già in vigore per i titolari di Parma Family Card vanno dal 10% per le famiglie con 2 figli minori di 26 anni a carico, fino all’80% di sconto per le famiglie numerose con 6 o più figli a carico.
Gli sconti sono dettagliati nella tabella seguente:

ABB. ANNUALE ORDINARIO

N.° FIGLI

SCONTO

TARIFFA PIENA

TARIFFA SCONTATA

ENTITA’ SCONTO

1

5%

€ 250,00

€ 237,50

€ 12,50

2

10%

€ 250,00

€ 225,00

€ 25,00

3

35%

€ 250,00

€ 162,50

€ 87,50

4

45%

€ 250,00

€ 137,50

€ 112,50

5

55%

€ 250,00

€ 112,50

€ 137,50

6 o più

80%

€ 250,00

€ 50,00

€ 200,00

ABB. ANNUALE STUDENTI

N.° FIGLI

SCONTO

TARIFFA PIENA

TARIFFA SCONTATA

ENTITA’ SCONTO

1

5%

€ 185,00

€ 175,75

€ 9,25

2

10%

€ 185,00

€ 166,50

€ 18,50

3

35%

€ 185,00

€ 120,25

€ 64,75

4

45%

€ 185,00

€ 101,75

€ 83,25

5

55%

€ 185,00

€ 83,25

€ 101,75

6 o più

80%

€ 185,00

€ 37,00

€ 148,00

Un’ulteriore agevolazione è offerta nelle modalità di pagamento: chi acquista un abbonamento ordinario o per studenti con Parma Family Card, oltre agli sconti previsti, ha un ulteriore beneficio rispetto alla rateizzazione del pagamento, che può avvenire in 7 rate su un periodo di 9 mesi, anziché di 5. Gli abbonamenti hanno una validità annuale dal momento in cui vengono acquistati e ogni nucleo familiare può acquistarne, usufruendo dei benefici della Parma Family Card, da un minimo di uno fino a un numero pari a quello dei propri componenti. Gli abbonamenti agevolati possono essere acquistati presso l’ufficio abbonamenti Tep di piazzale Barbieri e al Punto Tep di piazza Ghiaia, compilando un’autocertificazione e presentando la Parma Family Card che dovrà essere utilizzata per corrispondere l’intero importo dell’abbonamento o almeno la prima rata in caso di rateizzazione.
Ed è in arrivo una nuova opportunità per i titolari di Parma Family Card! Il Telepark, importante innovazione introdotta di recente a Parma da Infomobility.
Si tratta di un sistema di gestione della sosta in tempo reale che consente di effettuare il pagamento mediante l’uso del telefono mobile o fisso. L’utente inoltre ha la possibilità di verificare la tariffa applicata e di effettuare il controllo della spesa. Con Telepark l’utente può pagare la sosta su righe blu con una telefonata o con un sms, pagando soltanto il tempo effettivo della sosta. Il servizio è attivo in molte altre città italiane e pertanto è possibile utilizzare la parkcard attivata da Infomobility anche in altre città del territorio nazionale con la stessa procedura operativa.
Il Comune di Parma – Agenzia per la Famiglia e Infomobility inseriranno a breve questa nuova agevolazione fra quelle legate alla Parma Family Card.
Dal mese di aprile, dunque, la Parma Family Card sarà a disposizione di tutte le famiglie di Parma con figli minori di 26 anni a carico. La Family Card è una carta di pagamento ricaricabile, che offre sconti, servizi e vantaggi: agevola le famiglie negli acquisti, nell’accesso ai servizi dell’Amministrazione e prevede tariffe agevolate sui trasporti pubblici, presso realtà sportive, culturali e sanitarie della città che hanno scelto di aderire al progetto. La rete delle realtà aderenti al progetto continua a crescere ed è aperta ai soggetti interessati a sostenere la quotidianità delle famiglie di Parma. I nuovi sconti Tep sono un ulteriore tassello al mosaico di vantaggi riservati ai titolari della Parma Family Card.
La Parma Family Card si ritira presso tutti gli sportelli cittadini di Banca Monte presentando l’invito ricevuto dal Comune e compilando presso lo stesso sportello la domanda di richiesta. La banca avviserà la famiglia per il ritiro. Se si è smarrita la lettera del Comune, è possibile averne una copia allo Sportello Parma Family Card presso il Duc. Gli aventi diritto che ancora non avessero ritirato la carta possono farlo in qualsiasi momento.
Tutte le informazioni sulla Parma Family Card sul sito www.famiglia.comune.parma.it.

Le dichiarazioni
“Oggi diamo una buona notizia alle 12.700 famiglie di Parma con un solo figlio, e inoltre questo è un modo per far capire che l’Amministrazione comunale ha a cuore il trasporto pubblico locale e vuole potenziarlo”, dichiara Davide Mora, assessore alla Mobilità.
“Da una ricerca del Censis è emerso che la Parma Family Card, a livello nazionale, è quella che offre più opportunità alle famiglie. Ora, con queste nuove agevolazioni, diamo un ulteriore aiuto alle famiglie per rendere più leggero il loro quotidiano”, afferma Cecilia Maria Greci, delegata del sindaco all’Agenzia per la Famiglia.
“La Tep è sempre stata vicina alle esigenze dei cittadini, e gli sconti che andiamo a proporre, uniti alla possibilità di razionalizzare l’abbonamento, vogliono essere la conferma concreta di questo impegno”, sottolinea Antonio Tirelli, presidente Tep.
“Con il Telepark, cioè il pagamento della sosta nelle righe blu grazie al telefono, vogliamo utilizzare la tecnologia per rendere più semplice parcheggiare”, ricorda il presidente di Infomobility, Pietro Somenzi.
“E’ giusto ricordare che utilizzando la carta si contribuisce a sostenere un fondo di solidarietà pensato per le famiglie più bisognose”, conclude Alfredo Caltabiano, consigliere nazionale dell’associazione Famiglie Numerose.

lombatti_mar24