Si consolidano i rapporti tra Parma e il Burundi: visita della première dame, Angeline Ndayishimiye, in municipio

Casa Bambini
kaleidoscopio
SanMartino
lodi_maggio24

Si consolidano i rapporti tra Parma e il Burundi. Una delegazione del Paese africano è stata ricevuta questa mattina in municipio dall’Assessora alla Cooperazione Internazionale, Daria Jacopozzi. La delegazione era guidata dalla first lady, la première dame, Angeline Ndayishimiye, con lei l’ambasciatrice del Burundi a Roma, Espérance Ndayizeye, e la Console Italiana a Bujumbura, Caterina Iametti.

Tra Parma e Burundi è in corso il progetto: “Maison Parma, il valore del territorio: la filiera del pomodoro e lo sviluppo sostenibile”. Il progetto si inserisce nell’ambito di una lunga attività di collaborazione con l’Associazione Parmaalimenta incentrata su attività di sviluppo agricolo, monitoraggio dei progetti e l’attivazione e gestione a Bujumbura del Centro agroalimentare Maison Parma, che opera a sostegno dello sviluppo economico degli agricoltori burundesi. Il progetto è stato ammesso ad un cospicuo finanziamento da parte dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo.

La visita è stata l’occasione da parte della first lady per ringraziare la città per l’impegno profuso a favore del popolo del Burundi in virtù alle progettualità messe in campo.

Durante il suo soggiorno a Parma la première dame visiterà altre realtà del territorio, tra cui l’ospedale del bambino “Pietro Barilla”.

SanMartino
kaleidoscopio
lodi_maggio24
Casa Bambini