Spacciatore arrestato in via Trento con circa due etti di hashish e contanti

Servizi straordinari in città, nelle zone più sensibili e nei parchi cittadini, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Parma. I controlli, alle oltre 200 persone ed ai circa 140 veicoli, hanno permesso di effettuare un arresto, diverse denunce ed alcune segnalazioni amministrative. 

L’arrestato è un 26enne originario del Gambia, in Italia senza fissa dimora con diversi precedenti di polizia che, nel corso della notte in Via Trento è stato trovato con quasi 2 etti di hashish. Il tutto ha inizio verso la mezzanotte quando la pattuglia della Stazione di Parma Oltretorrente, impegnata nei servizi preventivi e repressivi per arginare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in Via Trento si avvedeva che il 26enne alla vista dell’autovettura militare, cambiava direzione e prima di darsi alla fuga nascondeva un involucro. Immediatamente fermato e perquisito si rinveniva nello zaino la somma di 450 euro.

Subito dopo veniva recuperato l’involucro che conteneva due panetti di hashish. Condotto in caserma è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed associato al carcere di Parma. Le denunce sono quattro. Il primo denunciato è un 27enne tunisino, in Italia senza fissa dimora e gravato da precedenti di polizia. Lo stesso a seguito di un controllo in Strada Garibaldi veniva trovato in possesso di diversi grammi di hashish e della somma di 100 euro.

Il tutto è stato sequestrato e l’interessato denunciato per detenzione ai fini di spaccio.  Invece le altre denunce interessano tre cittadini nordafricani  che non hanno ottemperato al decreto di espulsione.  Nella giornata di ieri, inoltre, sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti oltre dieci persone sorprese all’interno dei parchi cittadini in possesso di quasi 15 grammi tra hashish e marijuana.

Comando Provinciale Carabinieri di Parma

cioccolato