Nuova caserma dei carabinieri: firmata l’intesa tra Comune di Fidenza, Ministero Interni e Demanio

La nuova caserma dei Carabinieri della Compagnia di Fidenza fa un nuovo e decisivo passo avanti verso la sua realizzazione. Dopo la firma dell’accordo preliminare – avvenuta a Fidenza il 27 luglio scorso – e la visita ufficiale del Comandante generale dell’Arma Giovanni Nistri, nella sede della Prefettura di Parma è stato siglato l’atto decisivo che apre la strada alla costruzione della caserma: il Comune di Fidenza ha ceduto per 99 anni allo Stato, attraverso l’Agenzia del Demanio, il diritto di superficie sull’area dove sorge l’immobile ex Bocelli, sede futura dalla Caserma.

La sottoscrizione dell’atto tra Comune di Fidenza e Agenzia Demanio è avvenuta alla presenza di Giuseppe Forlani, Prefetto di Parma, in rappresentanza del Ministero dell’Interno, del Comandante provinciale dei Carabinieri, Colonnello Salvatore Altavilla, dell’ingegnere Massimiliano Iannelli, direttore Agenzia del Demanio Emilia-Romagna e del sindaco di Fidenza Andrea Massari, dell’assessore ai Lavori pubblici Davide Malvisi e del Capitano Giuseppe Fiore, comandante della Compagnia Carabinieri di Fidenza.

L’iter ha avuto avvio quasi due anni fa con l’acquisizione da parte del Comune di Fidenza del fabbricato che tutti i fidentini conoscono come “Ex Esso” nell’ambito di una procedura fallimentare, che ha permesso di incamerare ad un prezzo molto vantaggioso l’immobile da 2.720 mq: 432 mila euro e un ribasso rispetto alla base d’asta di circa il 25%.
Con l’ok dell’Arma dei Carabinieri, del Ministero dell’Interno e dell’Agenzia del Demanio il Comune ha effettuato i rilievi dell’immobile, la verifica strutturale e ha commissionato uno studio di fattibilità tecnica ed economica che è stato successivamente approvato da tutte le parti in causa.


LE NUOVE TAPPE

Ceduto l’immobile allo Stato per 99 anni, saranno investiti complessivamente circa 4.9 milioni di euro nell’operazione. Risorse che in base all’accordo del 27 luglio 2018 e all’atto sottoscritto stamane saranno reperite dal Ministero dell’Interno di concerto con Agenzia del Demanio. Si realizza così un ulteriore tassello di un sistema della sicurezza che lungo l’ex via Emilia vedrà le caserme di Gdf, Carabinieri, Vigili del Fuoco e Polizia Stradale. Un grandissimo impegno a tutto campo per la sicurezza e che, per entrambi i casi delle caserme Gdf e Carabinieri, incontra la sfida della rigenerazione urbana, recuperando un immobile bloccato e riconsegnandolo ad una nuova funzione.

IL SINDACO MASSARI: “GIORNATA STORICA PER FIDENZA”

“Una giornata storica per Fidenza. Qui in Prefettura la nostra Comunità ha fatto un altro passo avanti nell’obiettivo di realizzare la nuova caserma della Compagnia Carabinieri di Fidenza – commenta il Sindaco Andrea Massari –. Un impegno partito nel 2017 e che ora con il trasferimento definitivo allo Stato si entra nella fase più operativa. E’ una delle azioni straordinarie che il Comune di Fidenza è riuscito a mettere in campo collaborando con le Istituzioni, a cominciare dall’Agenzia del Demanio e il Ministero dell’Interno, per realizzare le dotazioni che ci permetteranno di ragionare di sicurezza in modo concreto”.

IL COLONNELLO ALTAVILLA: “UN OBIETTIVO FONDAMENTALE”

Il Colonnello Altavilla spiega che “la sottoscrizione dell’atto di oggi rappresenta un obiettivo fondamentale nella strategia di controllo del territorio. Dotare i Carabinieri di Fidenza di una nuova caserma significa rendere più efficiente il dispositivo di presidio di un territorio importante, dinamico e rilevante sul piano dell’economia. Qui serve un controllo più efficace e più funzionale che con la nuova caserma potrà essere svolto al meglio”.

IL PREFETTO FORLANI: “IL MINISTERO DELL’INTERNO FARA’ LA SUA PARTE”

“E’ stato raggiunto un importante accordo tra le Istituzioni per un presidio forte ed efficace sul territorio dell’Arma dei Carabinieri, attraverso l’esecuzione di una struttura moderna ed efficiente – evidenzia il Prefetto Forlani –. Da questo momento in poi tutte le procedure per utilizzare la caserma nel più breve tempo possibile saranno possibili. Di questo bisogna dare atto della disponibilità al Comune di Fidenza e della perfetta collaborazione tra Arma dei Carabinieri, Demanio e Comune. Il Ministero dell’Interno anche in questo caso farà la sua parte”.