Costi: “Faremo quattro liste. Con me un esercito civico”

confartigianatomaggio

‘Presenteremo quattro liste, con molti volti nuovi della politica e con profili manageriali e professionali consolidati’.

Lo ha annunciato il candidato sindaco Dario Costi durante l’incontro con i cittadini in via Cremonese, ulteriore tappa del tour che l’esponente civico sta portando avanti nei quartieri e che continueranno nelle prossime settimane con 16 appuntamenti che saranno presentati in questi giorni. ‘I partiti faranno un passo indietro rinunciando al simbolo, saranno invece le idee a essere il faro guida’. Ci sarà la lista di Civiltà parmigiana con Federica Ubaldi, la figlia di Elvio, e altre figure importanti del civismo, la lista di giovani under 40 Generazione Parma, che da oltre un anno lavora nella città e con la città, quindi due liste civiche collegate al sindaco: una si chiamerà ‘Ora’, con figure della società civile, e l’altra ‘Parma Verde si-cura’ con candidati dal mondo del sociale, dell’ambiente e dei diritti. Importanti contributi arriveranno da Azione Parma e Invito alla Politica.

‘Un esercito di oltre 120 candidati che danno un segno di vitalità della società civile – ha detto Costi – . Lo scenario ci aiuta perché Pd ed Effetto Parma stanno insieme in una coalizione litigiosa e innaturale, voluta da Bologna per logiche di potere, mentre dall’altra parte la candidatura di Vignali è un fatto personale, di riabilitazione della propria immagine. Noi invece vogliamo fare emergere le idee di Parma’.
Sui quartieri come via Cremonese Costi ha garantito cura e prossimità: ‘L’agenzia sui quartieri che intendo istituire va proprio in questa direzione, ascoltare i cittadini sulle richieste e garantire presenza attraverso il vigile di quartiere, il giardiniere di quartiere e l’operatore ecologico di quartiere che conoscano e gestiscano le segnalazioni degli abitanti. Ho sentito gente che ha chiesto i cestini e non ha avuto risposta. Ecco penso che non solo avrebbero dovuto avere il cestino ma anche una medaglia civica per l’interesse verso la cura della città dove vivono’.

kaleidoscopio
SanMartino
Casa Bambini
lodi_maggio24