Canova e Roberti: “Ricorreremo al Consiglio di Stato per chiedere la nostra riammissione alle elezioni”

Carbognani
Lombatti

Le valutazioni riguardanti un possibile ricorso al Consiglio di Stato per l’annullamento della sentenza del TAR che ha confermato la ricusazione della nostra lista ci inducono a proseguire attraverso la via legale.

Ciò non toglie il rammarico per le criticità procedurali che non hanno consentito il normale esito di presentazione della nostra lista.

In questo estremo tentativo di ridare rappresentanza a molti elettori ed elettrici di Parma, ci motiva anche la convinzione riguardante il valore delle nostre proposte programmatiche che consegneremo comunque al giudizio dell’elettorato.

Continuiamo quindi con determinazione questa battaglia che intendiamo per l’intera città oltre che per la nostra lista.

Michela Canova

_____

Roberta Roberti e la lista Città Pubblica confermano l’intenzione di procedere al ricorso al Consiglio di Stato dopo la decisione del Tar che esclude la lista dalla competizione elettorale di Parma.

“L’ingiustizia che abbiamo subito è tale, che non possiamo mollare. – dichiara Roberta Roberti – Confidiamo che il Consiglio di Stato voglia sanare questa ingiustizia, sancendo il principio per cui il primo obiettivo dovrebbe essere favorire la partecipazione e riattivare la fiducia della cittadinanza nella Pubblica Amministrazione”.

“Ringrazio i tanti cittadini che ci stanno sostenendo in questa decisione” conclude.