Ospedale Piccole Figlie: inaugurati 14 nuovi ambulatori e il nuovo ingresso

Questa mattina, alla presenza del Presidente del Consiglio comunale di Parma Michele Alinovi e di altre autorità, del Direttore Generale e Commissario straordinario dell’Azienda USL di Parma Massimo Fabi, dell’Amministratore Delegato di Lifenet Healthcare Nicola Bedin e dell’Amministratore Delegato del Piccole Figlie Hospital Roberto Gallosti, sono state inaugurate le ultime realizzazioni della struttura sanitaria parmense del gruppo Lifenet. La benedizione è stata impartita dal vescovo di Parma, monsignor Enrico Solmi.

Le nuove opere edili ed impiantistiche rientrannel programma di investimenti e rilancio della clinica avviato nel 2018 da parte della nuova proprietà.

Di seguito alcuni dati del percorso di sviluppo dal 2017 ad oggi:

Crescita del numero di dipendenti: da 110 del 2017 a 159 del 2022

Crescita del numero di utenti: da circa 58.000 del 2017 a oltre 80.000 del 2022 (tra ricoveri e ambulatoriali)

Investimenti: da circa 250mila euro del 2017 ad oltre 2,5 milioni di euro del 2022

† L’Ascensione in cielo di Gesù non è uno show, preannuncia la nostra comunione con Dio alla fine dei tempi (di Andrea Marsiletti)

Presentati i lavori di ristrutturazione e di riammodernamento svolti in questi ultimi mesi. In particolare 14 nuovi ambulatori e il nuovo ingresso, per 965 mq di intervento e più di 1 milione di euro di valore, e una moderna sala operatoria predisposta per la chirurgia robotica.

E proprio nel nuovo ingresso, da oggi fino al 1° maggio sarà esposta per la prima volta al pubblico la moto ufficiale del team Aprilia Racing, impegnata nel campionato mondiale di MotoGPL’iniziativa è stata resa possibile perchè Lifenet Healthcare, il gruppo sanitario a cui fa capo il Piccole Figlie Hospital, è Official Medical Partner di Aprilia Racing per la stagione MotoGP 2023. In ogni circuito, Lifenet fornisce un team altamente qualificato di medici e fisioterapisti in grado di trovare la risposta più efficace possibile ad ogni tipo di problema sanitario e garantire il tempestivo recupero fisico di piloti, tecnici, meccanici e in generale di tutti i membri della squadra di Noale, anche avvalendosi di servizi di telemedicina.   

cioccolato