Arrestato nipote violento per violazione del divieto di avvicinamento nei confronti della nonna

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Nella giornata di ieri, alle ore 14.30 circa, un equipaggio dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico interveniva in località Fognano, dove un’anziana signora richiedeva urgentemente l’invio di una volante per contenere il nipote – soggetto gravato da diversi precedenti, già noto agli Uffici di polizia – il quale, dopo aver infranto gli infissi, era riuscito ad entrare nella sua abitazione per poi chiederle con insistenza del denaro per il successivo acquisto di sostanza stupefacente.

Dopo aver messo a soqquadro la casa, avendo notato la nonna telefonare il 113, il soggetto tentava di allontanarsi prima dell’arrivo degli agenti.

La sua fuga veniva tuttavia ostacolata da un vicino di casa che consentiva l’arrivo degli agenti, nel frattempo allertati, che procedevano a bloccarlo.

Da accertamenti esperiti nelle banche dati, si aveva modo di accertare che l’uomo fosse gravato da divieto di avvicinamento nei confronti della nonna e di altri suoi familiari.

 

“I cimiteri sono pieni di persone indispensabili”, l’eccezione è Michele Guerra per il centrosinistra di Parma (di Andrea Marsiletti)

 

In considerazione di ciò, il soggetto veniva accompagnato presso gli Uffici della Questura dove, al termine delle attività di rito, veniva tratto in arresto per la violazione del predetto divieto di avvicinamento e, contestualmente, denunciato per il reato di violazione di domicilio aggravata.

Su disposizione della locale Autorità Giudiziaria, il soggetto veniva sottoposto agli arresti domiciliari presso il suo domicilio in attesa del rito direttissimo che si è celebrato nella mattinata odierna, all’esito del quale, convalidato l’arresto, è stata disposta l’applicazione della misura della custodia cautelare in carcere.

kaleidoscopio
lodi_maggio24
Casa Bambini
SanMartino