Al via “Reading is fun!”, il progetto di lettura condivisa della biblioteca Manara di Borgotaro

Leggere da soli fa bene, ma in compagnia fa meglio. Lo dimostra il progetto di lettura condivisa “Reading is fun! – Leggiamo insieme”, promosso dall’Amministrazione Comunale di Borgo Val di Taro tramite la Biblioteca Manara, con il fondamentale contributo di Fondazione Cariparma all’interno del bando “Leggere crea indipendenza”.

Dopo i numerosi eventi ed iniziative tenutesi in estate – fra cui il festival del giallo “TaroNoir” e la biblioteca mobile al parco – si apre ora seconda fase del progetto, volta in particolare ai gruppi di lettura come strumento di interazione e di benessere, per stimolare l’immaginazione e far sperimentare emozioni a tutte le età.

Ogni primo lunedì del mese ci si incontra e si legge insieme in Biblioteca Manara. Non solo: si può partecipare ad attività culturali di vario genere come corsi e gite a mostre e musei. Verranno infatti organizzate visite alle esposizioni in corso a Parma dedicate ad Edgar Degas e a Ketih Haring, per poi raggiungere Traversetolo per la mostra delle opere pre-futuriste di Boccioni e Milano per Goya. I prossimi incontri in programma in biblioteca sono il 30 ottobre alle 16.00 con “Una famiglia americana” di Joyce Carol Oates e il 27 novembre sempre alle 16.00 con “La vita di chi resta” di Matteo Bianchi.

Ma la novità assoluta di quest’anno è il coinvolgimento delle scuole nel progetto “Reading is fun! – Leggiamo insieme”, sia della primaria che della secondaria di primo grado. Ogni mese si terrà un incontro con le bibliotecarie, in classe o nella biblioteca scolastica, dove leggere, parlare di ciò che si è letto e intraprendere un percorso di condivisione della lettura, di confronto e di reciproco scambio di opinioni e sentimenti: tutto questo in un’ottica di educazione alla lettura non come attività di solo studio e solitaria, ma come un momento di crescita, divertimento e scoperta del mondo e di se stessi.

Un ulteriore evento poi è atteso per il 16 e 17 novembre, con la presenza di Pino Pace, autore noto soprattutto per la produzione letteraria per ragazzi, incentrata sugli Haiku, brevi componimenti poetici di origine giapponese, con momenti a scuola al mattino e al pomeriggio aperto a tutti gli adulti in biblioteca. 

“Crediamo molto nel progetto Reading is fun, soprattutto per ciò che concerne il filone dedicato ai bambini – afferma l’Assessore all’Istruzione Martina Fortunati -. Si sa che la lettura è una buona pratica che promuove lo sviluppo cognitivo ed emotivo del bambino, ma essa deve assolutamente poter contare sugli stimoli di un’intera comunità, soprattutto quando molti bimbi preferiscono trascorrere il loro tempo libero tra videogames, social e in generale attività legate allo smartphone. Molti bimbi non leggono perché non hanno scoperto quanto possa essere emozionante, perché non hanno pazienza, o perché vengono intimiditi dalle dimensioni di un libro; per questo motivo esiste la lettura condivisa: un’attività molto divertente e coinvolgente. Lo abbiamo potuto esperire durante i laboratori di lettura estivi, straordinari e molto partecipati e lo sperimenteremo a Scuola dove siamo certi i risultati saranno anche migliori. Ancora una volta, l’unione Biblioteca/Scuola, a Borgo Val di Taro, risulta vincente”.

Per informazioni e per scoprire i servizi gratuiti della biblioteca Manara:
Tel. 0525.96796
Email: biblioteca.manara@comune.borgo-val-di-taro.pr.it

lombatti_mar24