Chi sono le 50 persone più influenti di Parma? Ecco la classifica aggiornata ad agosto 2021

steam1121

Pubblichiamo l’aggiornamento semestrale della tradizionale classifica dei Top 50, la graduatoria che fotografa la mappatura del potere cittadino, ovvero le 50 persone più influenti di Parma.

Chi sono coloro che per ruolo, relazioni, notorietà, visibilità, appeal, determinazione, leadership più incidono sulla vita della CITTA’? A suo insindacabile giudizio, il sottoscritto si è assunto la responsabilità di stilare la graduatoria.

L’ultimo aggiornamento era datato dicembre 2020.

Cosa è cambiato da allora?

Federico Pizzarotti, pur a fine mandato e acciaccato dalla classifica del Sole24 sul gradimento dei sindaci italiani, rimane al primo posto, per competenze istituzionali e per la possibilità che ha di contribuire alla scelta del prossimo candidato sindaco di centrosinistra.

Sul fronte degli industriali non si registrano novità di rilievo, aspettano le scelte della politica sulle prossime comunali di Parma. Sono alla finestra, nessun posizionamento.

E’ proprio la scadenza elettorale cittadina del 2022 a influenzare la classifica.

Michele Guerra è l’oggetto del desiderio (+14), Lorenzo Lavagetto (+10), con la sua richiesta di primarie, è un protagonista imprescindibile da coinvolgere o da superare, Giorgio Pagliari (+12) è sempre più influente.

Proprio in considerazione della possibilità di elezioni primarie, debutta in classifica Antonio Liaci, dirigente cittadino del Pd, colui che più di ogni altri, per rapporti personali, per elenchi disponibili, per dedizione, riesce incidere su questo tipo di competizione. Se Lorenzo Lavagetto è il trionfatore annunciato delle primarie è anche merito del supporto che Liaci gli assicurerebbe.

Sul fronte di Effetto Parma, a seguito dell’accordo sullo studio per provare a inserire Parma nella rete dei treni ad Alta Velocità, cresce l’assessore all’urbanistica Michele Alinovi. Cala invece l’assessore al commercio e sicurezza Cristiano Casa, che era il candidato più probabile di Effetto Parma nel caso di corsa solitaria e oggi risulta penalizzato dal dialogo tra la maggioranza e il Pd.

Nel centrodestra la commissaria provinciale della Lega Sabrina Alberini (+6) e il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Federico De Belvis (new entry) sono alla guida di due partiti ai quali viene accreditato un consenso elettorale molto alto: starà alle loro capacità saperlo finalizzare.

Entra in classifica Andrea Torreggiani, referente dell’associazione No Cargo, che oggi porta avanti la questione amministrativa che potrebbe spostare più consenso, al punto che qualcuno si azzarda a paragonare l’effetto Cargo nel 2022 a quello che fu l’inceneritore nel 2012.

Ma questa volta quei voti non andrebbero ai pizzarottiani.

Andrea Marsiletti

 

CLASSIFICA TOP 50 (Le 50 persone più influenti di Parma) – aggiornamento agosto 2020

1 – Pizzarotti Federico, sindaco di Parma (=)
2 – Maioli Giampiero, amministratore delegato Crédit Agricole Italia (=)
3 – Guerra Michele, assessore alla cultura del Comune di Parma (+14)
4 – Chiesi Alessandro, Chief Commercial Officier Chiesi Farmaceutici Spa e presidente “Parma io ci sto” (-1)
5 – Barilla Guido, presidente Barilla Spa (-1)
6 – Pizzarotti Paolo, presidente Gruppo Pizzarotti Costruzioni (-1)
7 – Fabi Massimo, direttore generale Azienda Ospedaliera Parma (+2)
8 – Azzali Cesare, direttore Unione Parmense degli Industriali (=)
9 – Andrei Paolo, Rettore dell’Università di Parma (-3)
10 – D’Avino Alfonso, Procuratore Capo della Procura di Parma (-3)
11 – Sassi Annalisa, Presidente dell’Unione Parmense degli Industriali (=)
12 – Garufi Antonio Lucio, Prefetto di Parma (=)
13 – Macera Massimo, Questore di Parma (=)
14 – Massa Pio, presidente del Tribunale di Parma (-4)
15 – Lavagetto Lorenzo, capogruppo Pd Consiglio comunale (+10)
16 – Alberini Sabrina, commissaria provinciale Lega Nord (+6)
17 – Alinovi Michele, assessore urbanistica Comune di Parma (+2)
18 – Magnani Franco, presidente Fondazione Cariparma (-2)
19 – Chiesi Alberto, presidente Chiesi Farmaceutici Spa (-4)
20 – Petrini Anna Maria, direttrice generale AUSL Parma (-5)
21 – Solmi mons. Enrico, vescovo di Parma (-3)
22 – Pagliari Giorgio, professore, avvocato (+12)
23 – De Benedictis Gianluca, comandante della Guardia di Finanza di Parma (-2)
24 – Bollati Davide, presidente Davines spa (-4)
25 – Cavandoli Laura, deputata Lega Salvini Premier (-2)
26 – Rinaldi Claudio, direttore Gazzetta di Parma (=)
27 – Campari Maurizio, senatore Lega Salvini Premier (-3)
28 – Toscani Pasqualino, comandante Carabinieri Parma (=)
29 – Bosi Marco, vicesindaco di Parma (+2)
30 – Frigeri Marcello, portavoce del sindaco Pizzarotti (=)
31 – Ferretti Marco, assessore comunale Bilancio (-4)
32 – Mordacci Filippo, Comandante Assistenza Pubblica di Parma (=)
33 – Fritelli Filippo, segretario provinciale Pd (=)
34 – Casa Cristiano, assessore commercio e sicurezza Comune di Parma (-5)
35 – Federico De Belvis, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia (new entry)
36 – Nani Francesco, referente di Repubblica Parma (=)
37 – Bolondi Michela, presidente Gruppo cooperativo Proges (=)
38 – Rainieri Fabio, consigliere regionale Lega Nord (+5)
39 – Rossi Laura, assessore servizi sociali Comune di Parma (=)
40 – Dallara Giampaolo, presidente Dallara automobili spa (-5)
41 – Seletti Ines, assessore ai servizi educativi del Comune di Parma (=)
42 – Torreggiani Andrea, referente Associazione “No cargo Parma” (new entry)
43 – Giorgi Marco, direttore Generale Comune di Parma (-5)
44 – Kyle J. Krause, Presidente Parma Calcio (new entry)
45 – Rossi Diego, Presidente della Provincia di Parma (=)
46 – Ferraguti Pietro, TV Parma 12 (=)
47 – Meo Anna Maria, direttrice generale del Teatro Regio (-3)
48 – Bazzini Cristina, presidente Gruppo cooperativo Colser-Auroradomus (-1)
49 – Liaci Antonio, dirigente cittadino Pd (new entry)
50 – Marsiletti Andrea, direttore ParmaDaily.it (=)