Elezioni Amministrative 2021: i candidati sindaco di San Secondo a confronto con le Associazioni di categoria

assaggiami

Si è svolto mercoledì 29 settembre presso la Rocca dei Rossi a San Secondo Parmense, l’incontro preelettorale con i candidati alla carica di Sindaco per le elezioni amministrative 2021 del Comune di San Secondo Parmense.

L’incontro, organizzato dalle Associazioni di Categoria del territorio CNA Parma, Ascom Confcommercio Parma, Confartigianato Imprese Parma, Confesercenti Parma e Gruppo Imprese Artigiane Parma, ha visto la presenza dei tre candidati: Gianluca Delgrosso (Lista civica “San Secondo – Un Progetto per tutti”), Daniele Montagna (Lista Civica “Daniele Montagna Sindaco”) e Giulia Zucchi (Lista civica “Una Nuova San Secondo”) che, guidati dalla brillante conduzione del giornalista Gianluigi Negri, hanno risposto alle domande poste dai rispettivi rappresentanti delle Associazioni di categoria.

Tre minuti per ciascun argomento e una sintesi finale a tema libero, è stato lo spazio che ciascun candidato ha avuto a disposizione per presentare il proprio programma partendo dalle richieste delle cinque Associazioni.

La prima sollecitazione posta da Luca Giavarini, Presidente di delegazione Ascom Confcommercio, ha puntato l’attenzione sulla situazione critica legata alla rotazione dei parcheggi del centro storico che influenzano il passaggio di utenti presso le attività commerciali di vicinato e sulla questione del decoro pubblico, esortando ad una riqualificazione estetica del paese e della gestione dei plateatici. A seguire Paolo Campanini, Presidente di zona di CNA ha portato all’attenzione lo spinoso problema della tassazione locale per l’artigianato e per la piccola impresa e l’importanza dello sviluppo dell’area artigianale, con il potenziamento della fibra ottica, servizio essenziale per agevolare nuovi insediamenti delle imprese. Successivamente, Leonardo Cassinelli Presidente Provinciale di Confartigianato Imprese Parma ha affrontato il tema legato all’evoluzione delle infrastrutture, non solo fisiche, ma anche digitali, grazie alla grande opportunità di investimento offerta dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, così come l’importanza di implementare un progetto di incentivazione per un’economia green e digitale rivolto alle imprese.

Dario Bernardi, Presidente di zona di Confesercenti Parma ha posto un accento particolare sullo sviluppo del turismo “slow” e sulla valorizzazione delle eccellenze del territorio, sia a livello culturale, sia enogastronomico, che rappresentano la chiave di rilancio della zona. Le ultime due domande sono state poste da Quinto Ferri, Delegato di zona del Gruppo Imprese Artigiane di Parma, il quale ha richiesto quali proposte i candidati intendono mettere in campo per un maggiore coinvolgimento delle imprese locali che investono sul territorio, in vista delle probabili modifiche del Codice Appalti introdotte dal Decreto Sblocca Cantieri e quali sono le iniziative a sostegno della piccola imprenditoria rispetto alla tassazione della prima casa.