Roby Profumi – Sea Logistic 70-75

lodi_maggio24
kaleidoscopio
Casa Bambini
SanMartino

01/02/2010
h.18.20

Finisce con la vittoria meritata per Milano che espugna il Palaraschi e mantiene la quarta posizione in classifica ai danni di una Roby Profumi in ripresa rispetto a Crema ma non ancora quella squadra ammirata nel girone d’andata. Che fosse una partita difficile si sapeva la forza fisica e tecnica di Milano è venuta fuori e per le nostre portacolori non c’è stato scampo.
Si inizia con Magnarini, Iemmi, Becci Martini e Denti opposte a Gottardi Lisnere Barzaghi Silva e Giunzioni dopo due minuti senza segnare è Giunzioni ad aprire le danze con un tiro da tre seguita subito dopo da Becci. Si segna poco ma è Milano a dettare il gioco e trovando facili conclusioni dalla riga da tre punti. Il primo quarto si chiude con Milano avanti 19 a 13 e l’inerzia della partita dalla sua parte.
Inizio di quarto con Milano che cerca di scappare con un’ispirata Gottardi in gabina di regia e con le bocche da fuoco Lisnere e Giunzioni precise nelle conclusioni.
Nella Roby Profumi Catellani e Becci cercano di rimanere in scia ma Milano riesce ulteriormente ad allungare chiudendo il quarto sul +14. L’intervallo giunge a proposito per una Roby che fatica a trovare il ritmo partita e che soffre la fisicità di Milano. Inizio di quarto con subito due punti di Iemmi ma Milano replica subito con Gottardi.
L’auspicata reazione tarda a venire e Milano con tranquillità raggiunge il massimo vantaggio dell’incontro sul + 19 al 25’ ma è a questo punto che viene fuori l’orgoglio delle ragazze del presidente Delnevo che punto su punto riescono a recuperare sino al -14 di fine quarto.
Inizio di ultimo periodo con la Roby che ci crede, Camisa da la carica alla squadra che rosicchia ulteriori punti ad un Milano divenuto stranamente timoroso. Una Denti che si fa valere sotto canestro una Catellani che si procura falli in attacco Becci attenta in difese Magnarini incisiva in regia permettono al cecchino Iemmi di impattare la gara al 38’.
Qui però viene fuori un po’ di stanchezza per lo sforzo prodotto e dopo un errore in contropiede di Iemmi Milano riesce a produrre quel mini-beak di quattro punti che risulterà fatale alla Roby Profumi e permette a Milano di gestire con tranquillità l’ultimo minuto costellato dal fallo sistematico che non produce gli effetti sperati per una Roby Profumi che esce ugualmente tra gli applausi del folto pubblico borgotarese. Un approccio diverso alla partita forse avrebbe indirizzato la gara su altri binari per una Roby Profumi che si appresta a volare in Sardegna per affrontare la capolista Virtus Cagliari.
Far tesoro degli errori commessi uniti ad un buon lavoro in palestra potrebbero portare ad un fine settimana positivo. Guardando la classifica questa al momento ci lascia tranquilli per una salvezza ormai a portata di mano ma l’esperienza insegna che non bisogna mai abbassare la guardia e affrontare ogni impegno con la massima concentrazione.

kaleidoscopio
SanMartino
Casa Bambini
lodi_maggio24

Roby Profumi – Sea Logistic 70-75

Casa Bambini
kaleidoscopio
SanMartino
lodi_maggio24

01/02/2010
h.18.20

Finisce con la vittoria meritata per Milano che espugna il Palaraschi e mantiene la quarta posizione in classifica ai danni di una Roby Profumi in ripresa rispetto a Crema ma non ancora quella squadra ammirata nel girone d’andata. Che fosse una partita difficile si sapeva la forza fisica e tecnica di Milano è venuta fuori e per le nostre portacolori non c’è stato scampo.
Si inizia con Magnarini, Iemmi, Becci Martini e Denti opposte a Gottardi Lisnere Barzaghi Silva e Giunzioni dopo due minuti senza segnare è Giunzioni ad aprire le danze con un tiro da tre seguita subito dopo da Becci. Si segna poco ma è Milano a dettare il gioco e trovando facili conclusioni dalla riga da tre punti. Il primo quarto si chiude con Milano avanti 19 a 13 e l’inerzia della partita dalla sua parte.
Inizio di quarto con Milano che cerca di scappare con un’ispirata Gottardi in gabina di regia e con le bocche da fuoco Lisnere e Giunzioni precise nelle conclusioni.
Nella Roby Profumi Catellani e Becci cercano di rimanere in scia ma Milano riesce ulteriormente ad allungare chiudendo il quarto sul +14. L’intervallo giunge a proposito per una Roby che fatica a trovare il ritmo partita e che soffre la fisicità di Milano. Inizio di quarto con subito due punti di Iemmi ma Milano replica subito con Gottardi.
L’auspicata reazione tarda a venire e Milano con tranquillità raggiunge il massimo vantaggio dell’incontro sul + 19 al 25’ ma è a questo punto che viene fuori l’orgoglio delle ragazze del presidente Delnevo che punto su punto riescono a recuperare sino al -14 di fine quarto.
Inizio di ultimo periodo con la Roby che ci crede, Camisa da la carica alla squadra che rosicchia ulteriori punti ad un Milano divenuto stranamente timoroso. Una Denti che si fa valere sotto canestro una Catellani che si procura falli in attacco Becci attenta in difese Magnarini incisiva in regia permettono al cecchino Iemmi di impattare la gara al 38’.
Qui però viene fuori un po’ di stanchezza per lo sforzo prodotto e dopo un errore in contropiede di Iemmi Milano riesce a produrre quel mini-beak di quattro punti che risulterà fatale alla Roby Profumi e permette a Milano di gestire con tranquillità l’ultimo minuto costellato dal fallo sistematico che non produce gli effetti sperati per una Roby Profumi che esce ugualmente tra gli applausi del folto pubblico borgotarese. Un approccio diverso alla partita forse avrebbe indirizzato la gara su altri binari per una Roby Profumi che si appresta a volare in Sardegna per affrontare la capolista Virtus Cagliari.
Far tesoro degli errori commessi uniti ad un buon lavoro in palestra potrebbero portare ad un fine settimana positivo. Guardando la classifica questa al momento ci lascia tranquilli per una salvezza ormai a portata di mano ma l’esperienza insegna che non bisogna mai abbassare la guardia e affrontare ogni impegno con la massima concentrazione.

lodi_maggio24
kaleidoscopio
Casa Bambini
SanMartino