800 km in bicicletta per sensibilizzare sui temi dell’autismo

SanMartino
kaleidoscopio
Casa Bambini
lodi_maggio24

Un tour di 800 chilometri da percorrere in bicicletta, un grande campione paralimpico come Andrea Devicenzi, la voglia di sensibilizzare le persone e far conoscere il disturbo dello spettro dell’autismo, un fenomeno che, solo parlando di Emilia Romagna, ha subito un incremento in 10 anni del 240%.

Tutto questo e molto altro è il progetto Albatros, messo in campo dall’Associazione A.V.A. con la collaborazione scientifica di Fondazione Bambini e Autismo e con A.Pro.Sport e il patrocinio del Comune di Fidenza.

Devicenzi partirà da Fidenza lunedì 25 settembre per raggiungere Roma il 30. “Nel corso delle tappe – spiega l’atleta – incontrerò amministratori pubblici, associazioni o semplici curiosi con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sui tanti aspetti e temi legati all’autismo, non ultimo le difficoltà giornaliere e le necessità dei ragazzi e delle loro famiglie”.

Oltre alla sensibilizzazione però questo piccolo tour servirà anche un altro scopo, dar vita ad un sogno: poter offrire ai ragazzi adulti uno spazio in cui poter lavorare e poter raggiungere un buon grado di autonomia e dignità personale. Si chiamerà Aut’entica la struttura che nascerà a Fontanellato in una location importante in prossimità del centro storico e che potrà ospitare i ragazzi impiegandoli in attività di ristorazione e/o laboratori di cucina con realizzazione di prodotti alimentari.

“E’ con orgoglio – racconta il sindaco di Fidenza Andrea Massari – che Fidenza ospita la presentazione di un progetto, Albatros, che dovrà sostenere una gemma importante: la creazione di un luogo di lavoro per ragazzi autistici. Un sogno che diventa realtà e che non può che ricevere il sostegno di tutti noi”.



“In questo progetto – spiega la direttrice della sezione di Fidenza Paola Mattioli – Fondazione Bambini e Autismo rappresenta il partner scientifico, pertanto ci occuperemo dei temi inerenti alla realizzazione fisica dello spazio fino alla formazione del personale che lavorerà all’interno dell’osteria Aut’entica”.

“L’amministrazione di Fontanellato – commenta il sindaco Luigi Spinazzi – ha individuato un’area che riteniamo sia rispondente al meglio alle esigenze di questo progetto al quale abbiamo aderito con entusiasmo. Per questo stiamo facendo del nostro meglio affinché Albatros e l’osteria Aut’entica possano raggiungere gli obiettivi di inclusione che si sono prefissi”.

“A Parma – conclude Dania Accorsi dell’Associazione Volontari Autismo – sono state sforate le 100 nuove diagnosi in un solo anno. Questo ci dovrebbe far riflettere: a breve tutti noi avremo almeno una persona autistica nelle nostre vite. Chiediamoci quindi onestamente se abbiamo gli strumenti
necessari non solo per “gestire” queste persone, ma anche per “accoglierle” veramente. Di fronte a questi numeri è chiaro che non possiamo più fare finta di niente”.

Casa Bambini
kaleidoscopio
SanMartino
lodi_maggio24